ARTICOLI

INTERVISTE - RECENSIONI - FOTO

28.4.2022 LINK 

E’ disponibile in vinile l’album del 2007 “Dall’altra parte del cancello” di Simone Cristicchi. Contiene 11 brani tra i quali ‘Ti regalerò una rosa’, ‘Laureata Precaria’, ‘L’Italia di Piero’, ‘Lettera da Volterra’. 

Copia in edizione limitata in vinile verde, 180 grammi. 

 

torneremo ancora. concerto mistico per battiato

[COMUNICATO STAMPA]

DI SIMONE CRISTICCHI E AMARA 
Valter Sivilotti, pianoforte, arrangiamenti e direzione musicale
con I solisti della Accademia Naonis di Pordenone
Lucia Clonfero, violino
Igor Dario, viola
Alan Dario, violoncello
U.T. Gandhi, percussioni
Franca Drioli, soprano

LE PRIME DATE DEL TOUR
15 giugno Salsomaggiore, Arena Estiva
19 giugno VERONA prima nazionale, teatro romano per Festival della Bellezza
5 luglio ROMA Casa del Jazz, I Concerti nel Parco
16 luglio AZZANO DECIMO, Fiera della Musica
11 agosto SIROLO, Arena Parco Repubblica
31 agosto TORRE DEL LAGO Gran Teatro all’aperto Giacomo Puccini di Torre del Lago

–  “Secondo te, chi è il tuo pubblico?”: Mi chiese Battiato nel 2007. Non lo so… –  “Non è una questione di qualità o di numeri. Il tuo pubblico è gente che ti somiglia. Tanti o pochi che siano, non fa differenza: il tuo pubblico è formato da entità che vibrano alla tua stessa frequenza, e con i quali entri in connessione attraverso quello che esprimi con la tua arte”. Entità, frequenza, connessione. Parole pronunciate in un torrido pomeriggio siciliano, e che influenzarono la mia vita, stimolandomi a costruire un percorso artistico all’insegna di un’estrema libertà. Simone Cristicchi

Un viaggio musicale alla ricerca dell’essenza nella confusione della modernità, un rapimento – mistico e sensuale – tanto necessario in questo tempo in cui viviamo.

È “Torneremo ancora” – concerto mistico per Battiato, il nuovo e straordinario progetto di Simone Cristicchi e Amara, organizzato da International Music and Arts. Ispirato al repertorio mistico del grande Maestro, i due artisti, per la prima volta insieme sul palco, si rendono con grazia e rispetto interpreti dei messaggi spirituali che ne hanno reso immortale l’opera. Un’occasione per riscoprire un’eredità preziosa, in una nuovissima veste arrangiata dal Maestro Valter Sivilotti. Anticipato dalla data zero il 15 giugno a Salsomaggiore (Arena Estiva), il tour – a cui si aggiungeranno nuove date – si presenta in prima nazionale il 19 giugno a Verona (al teatro romano per il Festival della Bellezza), per proseguire il 5 luglio a Roma (Casa del Jazz, per I Concerti nel Parco); il 16 luglio ad Azzano Decimo (Fiera della Musica); l’11 agosto a Sirolo (Arena Parco Repubblica) e il 31 agosto a Torre Del Lago (Gran Teatro all’aperto Giacomo Puccini).

Pochi sono gli artisti come Franco Battiato, capaci con le loro opere di “cucire” terra e cielo, raggiungendo la rara armonia in grado di risvegliare e accarezzare l’anima. Pellegrino dell’Assoluto e rivoluzionario della musica, ha lasciato un patrimonio inestimabile, in cui alla forma canzone si sposa una profonda tensione spirituale: dalla preghiera universale L’ombra della Luce alla struggente La cura, passando per E ti vengo a cercare fino a Torneremo ancora, il suo ultimo brano inciso e non a caso il titolo scelto per il concerto. 

È la libertà che ho sempre ammirato in Battiato: rivela Simone Cristicchi. Gli devo molto, devo molto alla sua infinita grazia, al suo modo di concepire l’arte come “missione” per aiutare la crescita e l’evoluzione spirituale dei propri contemporanei. Battiato è un punto di non ritorno: c’è un prima e un dopo di lui, nessun altro. È stato l’unico cantore di un divino che non ha mai saputo di incensi e sagrestie. Con questo progetto sento l’emozione e il privilegio di interpretare insieme ad Amara il suo repertorio mistico, e immergermi ancora più profondamente in quei messaggi che valicano i confini del tempo. 

Viaggiare nella consapevolezza della coscienza lucida di Battiato è stato come spingermi oltre confine, un elevarsi a nuove frequenze, altri codici, altre certezze, alte visioni del Sé e della realtà circostante: sottolinea Amara. Una trasmutazione radicale, direi, per chi come me cerca verità e orizzonti nuovi da valicare. Grazie a Franco ho capito che è solo oltrepassando sé stessi che si può raggiungere quel “Centro di gravità permanente” che tanto cerchiamo. 

Sul palco, accompagnano i due artisti il Maestro Valter Sivilotti al piano e i solisti della Accademia Naonis di Pordenone (Lucia Clonfero, Igor Dario, Alan Dario, U.T. Gandhi, Franca Drioli). Alternano l’esecuzione dei pezzi alcune letture tratte dai maestri che hanno influenzato il pensiero di Battiato: Rumi, Gurdjieff, Ramana Maharshi, Willigis Jager e il teologo Guidalberto Bormolini. Avvicinarsi a un gigante come Battiato non è un compito facile. 

Simone Cristicchi e Amara possiedono la profondità d’animo necessaria per affrontare con successo questa sfida: afferma Franz Cattini, fondatore di IMARTS e storico manager di Franco Battiato. Il concerto mistico “Torneremo ancora”, ben lontano da una sterile celebrazione, si prefigge di diventare liturgia musicale, sulle tracce dell’insondabile mistero dell’Essere davanti al Divino.

5.5.2022 INTERVISTA – Musicultura.it, di Alice Riderelli Belli LINK ARTICOLO

“Per uno che vince ce ne sono anche tanti che tornano a casa, magari delusi. È successo così anche a me tante volte. Io dico sempre questo: è quando riesci a contattare la tua vera unicità, la tua vera anima e non somigli a nessun altro che allora sei invincibile e inattaccabile.”

4.5.2022 INTERVISTA – Avvenire, di Massimiliano Castellani LINK ARTICOLO

Il cantautore romano dal palco di Musicultura a Recanati, fa il punto sullo stato dell’arte della musica italiana e rilancia i messaggi forti del suo scrigno saggistico “Happy Next” 

“Il mio secondo album ‘Dall’altra parte del cancello’ toccava il tema della follia e della salute mentale – con brani come ‘Nostra Signora dei Navigli’ dedicato ad Alda Merini che fece la dura esperienza del manicomio – e poi divenne un documentario in cui mancava una canzone per i titoli di coda. Così scrissi ‘Ti regalerò una rosa’ che piacque a Pippo Baudo che la volle a Sanremo nella sezione big, e vinsi il Festival.”

2.5.2022 RECENSIONE – BookPostino, di Rose Marie Boscolo / Happy Next, alla ricerca della felicità (libro) LINK ARTICOLO 

“Il libro, scritto con penna chiara, sincera, fluida e raffinata e con grande capacità di analisi, fa penetrare il lettore in un mondo magico e salvifico, fatto di emozioni, storie, personaggi e riflessioni.”

8.4.2022 INTERVISTA – TGmusic.it, di Valentina Pierotti LINK ARTICOLO 

Dalla musica al teatro. Intervista a Simone Cristicchi. «Nei miei concerti, tra una canzone e l’altra mettevo dei piccoli monologhi un po’ alla Gaber, che seguivano un po’ il filone del teatro canzone.»

7.4.2022 INTERVISTA e RECENSIONE Quarta Parete, di Noemi Spasari (Paradiso) LINK ARTICOLO  

“Il prossimo progetto in cantiere è ancora in fase di definizione, ma è dedicato alla figura di Franco Battiato. Sarà un omaggio alla canzone mistica di Battiato, al suo repertorio di carattere più spirituale e sarà un grande onore per me, un privilegio, prestare la mia voce a queste canzoni incredibili che sembrano quasi delle preghiere.” 

INTERVISTA mensile San Francesco Patrono d’Italia, di Elisabetta Reguitti

Ogni debutto è faticoso ma la partecipazione del pubblico a questo spettacolo è davvero straordinaria. È stato abbastanza difficile per me decidere se portare a termine questo progetto, perché eravamo appena usciti dal buio dell’isolamento di una pandemia che ha coinvolto il fisico e ora ci ritroviamo in una guerra: una malattia che attiene all’inferno interiore insito in ognuno di noi nell’eterna lotta fra il bene e il male. Il cammino verso il Paradiso è una metafora dell’evoluzione umana e un’esortazione a guardare in alto. Verso le stelle. Come suggerisce  il Sommo Poeta che usa proprio le stelle come sigillo. 

31.3.2022 RECENSIONE – Different Magazine, di Miriam Bocchino (Paradiso) LINK ARTICOLO 

Le canzoni di Simone Cristicchi, scritte insieme a Valter Sivilotti, diventano anelito di speranza per un’umanità che deve necessariamente ritornare semplicemente a “essere”.  

31.3.2022 RECENSIONE – Multiversi, di Alessandra Bernocco  (Paradiso) LINK ARTICOLO 

“Cristicchi ci accompagna in questo viaggio a modo suo, intrecciando parole e musica e alternando alla narrazione alcune delle sue canzoni più belle. E lo fa con la sua delicatezza tipica e quella leggerezza quasi evanescente che rende viva e vicina un’opera troppo spesso affrontata con soggezione e con l’ossequio che si riserva ai monumenti.”

27.3.2022 RECENSIONE – Il Foyer.net, di Marzia Fabretti (Paradiso) LINK ARTICOLO

“Salta con disinvoltura dall’assoluto al quotidiano presentandoci tutta una serie di motivi per uscire dal teatro più felici, più in pace, di quando siamo entrati. Un piccolo barattolo pieno di stelle da portarci a casa e far splendere per illuminare la vita di tutti i giorni. Ne abbiamo davvero bisogno in questi tempi bui.”  

24.3.2022 RECENSIONE – DaSapere.it, di Luca Ramacciotti (Paradiso) LINK ARTICOLO

“Cristicchi sa recitare anche quando canta infondendo significato e sentimento a ogni sua espressione fino al monologo finale quando le parole dantesche che chiudono il Paradiso divengono le sue.”

24.3.2022 RECENSIONE –  Corriere Dello Spettacolo, di Paolo Leone LINK ARTICOLO

‘Paradiso. Dalle tenebre alla luce’, per chi segue da tempo i lavori di Cristicchi, è anche una summa della sua ricerca filosofica, spirituale, teologica che si è ben palesata nel programma “Le poche cose che contano” prima e nell’omonimo libro poi, quando dalla Fraternità di Romena, insieme a Don Luigi Verdi, ha offerto riflessioni profonde sul senso della vita tramite il racconto di dieci parole da cui ripartire per cambiare noi stessi e il mondo intorno a noi. Uno dei programmi più interessanti visti negli ultimi anni. 

 

23.3.2022 RECENSIONE –  UnfoldingRoma Art-mag, di Alessio Capponi LINK ARTICOLO 

“La sua forza ed intelligenza sta nell’essere riuscito a mantenere la laicità pur parlando di paradiso e di ciò che ci aspetta dopo la morte.” 

23.3.2022 INTERVISTA – SOund36 Magazine di Cultura Musicale, Arti e Spettacolo, di Giovanni Panebianco  LINK ARTICOLO 

«Dover assistere ancora a delle scene che pensavamo fossero chiuse a chiave nell’armadio della nostra vergogna mi spinge ancora di più a toccare questo tema.»
(sulla guerra e riferito allo spettacolo ‘Paradiso. Dalle tenebre alla luce’)

22.3.2022 INTERVISTA – Radio InBlu2000 [ AUDIO ] (Paradiso) 

«Non recito nessun personaggio, ma sono Simone, con la sua grande curiosità.»

21.12.2021 INTERVISTA – Corriere Romagna di Serena Macrelli LINK ARTICOLO (Alla ricerca della felicità, Rimini)

«L’essere umano è il fattore di trasformazione del mondo. Nel pubblico che ho incontrato fino ad ora vedo proprio questa energia, questa necessità di interrogarsi e di parlare di ciò che è veramente importante» 

19.3.2022 INTERVISTA – Corriere della Sera, di Paola Medori  (Paradiso) LINK ARTICOLO

Intervista a Simone Cristicchi, da martedì 22 marzo al Teatro Sala Umberto «Finalmente torno alle origini, a esibirmi nella mia città. Mio nonno è nato a Monti, mentre nonna è di Trastevere.»

Qual è il suo Paradiso? «Mi commuove il sipario che si alza, i volti del pubblico in sala e mi stupisco ancora che qualcuno voglia ascoltare la mia voce, le mie canzoni e racconti. Il teatro è una liturgia. Uno stato di gioia permanente.»  

Trovaroma - La Repubblica
La Repubblica
Il Messaggero
Corriere della Sera

3.3.2022 RECENSIONE – Quarta Parete, di Noemi Spasiari (HappyNext – Docufilm)
LINK ARTICOLO 

Tanti volti, tante parole, tanta semplicità, di quella che fa bene al cuore.

17.2.2022 INTERVISTA – La Voce, di Maria Calzoni

«Quando vado in una città lontana e trovo il teatro pieno, mi commuovo e penso a quanta fortuna a ho avuto nella mia vita: non parlo degli applausi, ma della possibilità di poter condividere quella che è la mia ricerca interiore, storica, personale.»

11.2.2021 / Il Messaggero Terni / Esodo

11.2.2021 / Il Messaggero Terni / Esodo

Cristicchi: «Porto al Secci una pagina di storia che il pubblico non dovrà dimenticare». Un capolavoro che tocca il tema della fragilità della vita umana. Che scava nella memoria riesumando vicende passate e verità difficili da accettare.

14.2.2022 – Viverecamerino (Esodo) Link Articolo

Cristicchi fa il pieno al Piermarini di Matelica. Grande successo per lo spettacolo di domenica sera di Simone Cristicchi al teatro Piermarini di Matelica.

14.2.2022 INTERVISTA – Vivo Umbria, di Alessia Sbordoni LINK ARTICOLO

«L’amore è l’elemento invisibile che influisce su tutto, ed è l’amore che, come diceva il grande Dante ‘move il sole e l’altre stelle’. L’amore è la cura dell’altro e, se ha qualcosa di divino, rappresenta la possibilità per noi miseri mortali di sfiorare l’immenso. Ed oggi è una sfida difficile amare perché viviamo in un mondo incattivito dove la vera rivoluzione è davvero svegliarsi ed amare.»  

13.2.2022 INTERVISTA – Umbria Radio InBlu, di Marta Calzoni, XL NEWS [AUDIO & ARTICOLO]

Simone Cristicchi porta il suo “Esodo” a Terni. «Ogni volta che salgo su un palcoscenico mi sento un miracolato, non tanto perché ricevo applausi, ma perché posso condividere con altri esseri umani quella che è la mia ricerca interiore, storica e personale.»

11.2.2022 RECENSIONE – Media & Sipario, di Luciano Lattanzi LINK ARTICOLO

«Esodo” è una brutta pagina di storia che, nelle capaci mani di Simone Cristicchi, diventa poesia e struggente ricordo.»

9.2.2022 INTERVISTA – Badalì.news di Francesca Bianchi LINK ARTICOLO (Esodo, Giorno del Ricordo)

«La prima cosa che ho letto è stato un libro di Jan Bernas: ‘Ci chiamavano fascisti. Eravamo italiani’, il titolo mi aveva colpito molto, l’ho contattato e insieme è nato Magazzino n. 18.»

2.2.2022 INTERVISTA di Pino Ciociola su Avvenire Simone Cristicchi e la grande menzogna.VIDEO ] [ LINK ARTICOLO ]  

«Ci siamo abituati a un linguaggio violento, all’orrore”. E al mondo “pericoloso” dello spettacolo e della discografia – Troppi messaggi dannosi»

21.12.2021 INTERVISTA – Corriere Romagna di Serena Macrelli LINK ARTICOLO (Alla ricerca della felicità, Rimini)

«L’essere umano è il fattore di trasformazione del mondo. Nel pubblico che ho incontrato fino ad ora vedo proprio questa energia, questa necessità di interrogarsi e di parlare di ciò che è veramente importante» 

15.12.2021 RECENSIONELa voce del popolo, di Martina Apostoli. 

Cristicchi: applausi per Happynext. Calorosa accoglienza ieri sera al Sociale per il debutto dello spettacolo dell’attore romano

Ancora una volta si è rinnovato il felice legame che lega Simone Cristicchi a Brescia. Il pubblico presente al teatro Sociale per il debutto di “Happynext. Alla ricerca della felicità” ha accolto con calore la nuova proposta di Cristicchi che fa parte di un progetto più ampio e che comprende anche un libro dal titolo omonimo e un film documentario di Andrea Cocchi. LINK ARTICOLO

14.12.2021 INTERVISTA  a Brescia Oggi di Stefano Malosso La felicità secondo Cristicchi: «La mia storia e ciò che sono» «Happy Next. Alla ricerca della felicità» è la nuova produzione targata Centro Teatrale Bresciano da questa sera al Sociale LINK ARTICOLO

14.12.2021 INTERVISTA – Corriere della Sera/Brescia di Nino Dolfo
“Prima c’era il Signor G, ora c’è il Signor C” – scrive il giornalista Nino Dolfo, per il Corriere della Sera/ Brescia – «Mi piace molto questa definizione. – risponde Simone Cristicchi – Molti mi paragonano a Gaber. non lo nego, io ho studiato la lezione del maestro. Il suo teatro si concentrava su tematiche sociali, il mio invece è un teatro più intimo, Ma poi cosa significa? Se vogliamo cambiare il mondo, bisogna partire dalle persone, che costituiscono la società.»

«La felicità non è il benessere, l’appagamento per un traguardo raggiunto. Io penso che si avvicini a quella che San Francesco definiva ‘perfetta letizia’, ovvero uno stato di gioia permanente che non sfuma nel tempo. E’ qualcosa che si costruisce piano piano nella nostra vita e che costa anche fatica, riflessione, capacità di combattere per i grandi cambiamenti.»

16.12.2021 RECENSIONE – Giornale di Brescia, di Elisabetta Nicoli 
La morte diventa «porta dell’apertura al mistero» e «dà valore al dono di ogni giorno». Il narratore si siede in proscenio per raccontare di Maria Sole e dell’amore che ha trasformato il dolore per la sua morte in possibilità di salvezza per altri bambini.  

16.12.2021 RECENSIONE – Brescia Oggi, di Marta Giansanti 
Emoziona, diverte e fa riflettere. Evitando facili entusiasmi e conslusioni affrettate Cristcicchi guida la platea in un sentiero profondo, emozionate ma anche divertente, per imparare a costruire un’architettura che sappia sostenere il senso di felicità: 7 briciole da raccogliere lungo il percorsoe scoprirne il significato più intimo. 

Alla ricerca della felicità, Vicenza, Teatro Comunale della Città di Vicenza 4 dicembre 2021

7.12.2021 RECENSIONE  di Paolo RolliIl Giornale di Vicenza.it (Alla ricerca della felicità)

“Cristicchi, da solo su un palco completamente buio, vestito di rosso con accanto la chitarra e illuminato solo dalla luce che scende dall’alto di un unico faro bianco, sviluppa il suo discorso elencando e spiegando le sette parole che secondo lui rappresentano i pilastri della felicità.” LINK ARTICOLO 

“Ancora una volta il Cristicchi artista attinge dal Cristicchi uomo, senza paura di mettersi a nudo raccontando di se, dei suoi familiari, dei suoi amici, delle sue esperienze, come un Re Mida della sensibilità e della delicatezza, che trasforma in poesia qualsiasi tema tocchi, facendo emergere gli aspetti più interiori, intimi e profondi dell’animo umano.”

5.12.2021 Music and the City di Cristiano Celeghin
CRISTICCHI omaggia SERGIO ENDRIGO a Gorizia. Racconto e foto di Canzone per te, omaggio a Sergio Endrigo. Gorizia, Teatro Verdi 3 dicembre 2021. Simone Cristicchi con FVG Orchestra diretta dal Maestro Valter Sivilotti e dalla soprano Franca DrioliLINK ARTICOLO & FOTO 

29.11.2021 DICHIARAZIONE – Il Friuli – Omaggio a Sergio Endrigo LINK ARTICOLO

Simone Cristicchi e la Fvg Orchestra ‘Canzone per te’ al Teatro Verdi di Gorizia, venerdì 3 dicembre 2021 

Canzone per te è il mio personalissimo, umile omaggio a Sergio Endrigo. Sarà per me un grande onore ricordare questo artista straordinario, che ha lasciato un repertorio di canzoni meravigliose, ancora oggi cantate e conosciute da tutti. Sarà un concerto veramente emozionante, da vivere insieme, finalmente.

28.11.2021 DICHIARAZIONE – la Repubblica
A Laura Antonelli, Simone Cristicchi dedicò la canzone ‘Laura’, (ASCOLTO) inserita nel disco del 2013 Album di famiglia. “La sua vicenda mi ha toccato molto. Una donna, peraltro scagionata da una sentenza che le ha levato di dosso le accuse, che ha patito mille sofferenze per colpa della morale comune che ci mette un secondo a metterti in croce

26.11.2021 INTERVISTA Tg PosteSimone Cristicchi: “La cura e l’attenzione per il prossimo sono le basi del cambiamento”di Marcello Lardo  L’artista romano ha sempre affrontato i temi sociali, dalle disabilità mentali alla ricerca della felicità: “La coscienza individuale si riflette su quella collettiva” LINK ARTICOLO

Scrivo lettere e canzoni con carta e penna. Mi riporta a un gesto antico, che mi mette davanti a uno specchio, davanti a chi sono diventato

D: In “Paradiso – Dalle tenebre alla luce” dai il tuo contributo nell’anno dedicato a Dante Alighieri. Partendo da ciò che porti in scena, si può fare un parallelismo tra quello che la società ha vissuto e come ne sta uscendo?
R: Sicuramente il periodo della pandemia, questo momento drammatico che tutti abbiamo vissuto può essere sovrapponibile al viaggio dantesco. […] L’economista Leonardo Becchetti studia il rapporto tra l’economia e la felicità: secondo i suoi dati, durante la quarantena, tre quarti della popolazione mondiale ha avuto un miglioramento della propria vita, con la riscoperta dei valori e delle priorità. Molte persone hanno ri-catalogato tutto, è un dato illuminante. Perché nel momento in cui ci mancano i contatti umani andiamo a scavare nella nostra interiorità. 

19.11.2021 INTERVISTA – La Nazione / Massa Carrara, di Ludovica Criscitiello. “Il paradiso è dentro di noi, basta cercarlo”. Simone Cristicchi porta a Massa il suo spettacolo ispirato al terzo libro della Divina Commedia. “Vi racconto il mio viaggio personale” LINK ARTICOLO

Sul finale si arriva al 33esimo canto del Paradiso che contiene anche una delle mie frasi preferite della Divina Commedia: “Ma già volgea il mio disio e ‘l velle, si come rota ch’igualmente è mossa, l’amor che move il sole e l’altre stelle”, citazione che fa riferimento a quella forza vitale che muove tutto e che è l’amore.

15.11.2021 TGR/Trento La magia di Simone Cristicchi al Santa Chiara con la banda di Albiano di Cinzia Toller VIDEO & SERVIZIO
Sul palco dell’auditorium il cantautore e il Corpo Bandistico di Albiano hanno suonato in sinergia. E non sono mancate le canzoni di montagna. Tutto era partito da un rifugio di montagna. E’ stato al Rifugio Potzmauer, in val di Cembra, che la scorsa estate Simone Cristicchi, sapiente conoscitore del Trentino, e il corpo bandistico di Albiano si sono incontrati, scambiati e “ricreati” nel progetto “Lo chiederemo agli alberi”.

10.11.2021 INTERVISTA – L’Adige – Quotidiano indipendente del Trentino Alto Adige, di Fabio De Santi 
Sono felicissimo che sia arrivato questo momento. Il progetto è nato davanti a un piatto di polenta nel Rifugio Potzmauer – Pagina, ma la realizzazione è stata complicata: abbiamo avuto la pandemia e ci siamo dovuti fermare. Ora siamo riusciti a concretizzare il tutto grazie anche alle energie del Corpo Bandistico Albiano e a fare il concerto all’Auditorium Santa Chiara un teatro a cui sono molto affezionato ed è davvero bello. (ndr. Centro Santa Chiara)

CANTATA D'AUTORE - 8.10.2021 nell'apertura della stagione dell'Opera del Teatro Pavarotti Freni di Modena

21.9.2021 BATTIATO INVITO AL VIAGGIO

«Il pubblico si esalta quando Simone Cristicchi fa volare in alto ‘Lode all’Inviolato’» (Avvenire)

«Il pubblico accoglie calorosamente tutti gli artisti, ma il primo vero scroscio di applausi è tutto per Simone Cristicchi, che sul palco dell’Arena di Verona canta, per Battiato, L’Ode all’inviolato.» (Billboard)

«Fra le prime esibizioni colpisce quella teatrale, ma mai artefatta, di Simone Cristicchi che propone “Lode all’inviolato” del 1993.» (Rockol)

Simone Cristicchi, Arena di Verona, 21 settembre 2021. Invito al Viaggio, evento in ricordo di Franco Battiato

13.9.2021 RECENSIONE – Qdm Notizie, di Giovanni Filosa – Un evento della Fondazione Pergolesi Spontini.  FOTO e RECENSIONE

«Già, applausi a non finire. Jesi, una chiacchierata concettuale ‘teatral poetico musicale’ che ha coinvolto totalmente il pubblico. 

Guest star la piccola e bravissima (diremmo: una professionista…) Anita Bartolomei, che ha trionfato alla 63esima edizione dello “Zecchino d’Oro” con il brano “Custodi del mondo”. Scritta per lei da Simone Cristicchi e Gabriele Ortenzi, è una canzone difficile da cantare, che parla della gioia di vivere e sorridere e della bellezza del nostro mondo».

Anita Bartolomei e Simone Cristicchi, Jesi 12 settembre 2021

11.09.2021 RECENSIONE – Sipario.it di Mauro Martinelli 
(Paradiso. Dalle tenebre alla luce) LINK ARTICOLO

Simone Cristicchi è artista poliedrico poiché capace di giocare con grande abilità tra musica, immagini e parole. Ma anche perché riesce a parlare a più livelli di suggestione, evocando pensieri che vagano liberi per perdersi nelle infinite potenzialità delle nostre vite: ciò che potremmo essere, vivere, sperimentare, condividere, donare. E lo fa da crooner quieto e misurato, la voce come un gesto caldo e accogliente.

6.9.2021 RECENSIONE – The Soundcheck di Mariangela Cuscito
(Alla ricerca della felicità, Noci 2.9.2021) LINK ARTICOLO

In una serata di inizio settembre piuttosto fredda, l’umanità e l’umiltà disarmante di Simone Cristicchi hanno riscaldato i cuori e le menti del pubblico dell’Anfiteatro Comunale di Noci (Ba). Un sold out irrinunciabile per uno spettacolo “Alla ricerca della felicità” che ha messo in luce le doti affabulatorie del cantautore romano, mai stucchevole o scontato, sorprendente per chi come la sottoscritta lo ascoltava per la prima volta live.

4.08.2021 Giornalista indipendente di Manuel Giuliano (Paradiso. Dalle tenebre alla luce) LINK ARTICOLO

Quel vivere in sintonia con il suo universo che Simone Cristicchi ha scelto nella sua storia recente di vivere in una mistica essenziale.

2.08.2021 RECENSIONE – Citta’ Nuova, di Giuseppe Distefano – Il Paradiso di Simone Cristicchi LINK ARTICOLO

C’è lo stesso Cristicchi, in prima persona, con tutta la cifra stilistica ed eclettica dell’attore, cantante, scrittore che conosciamo, in un viaggio interiore in cui, con fare colloquiale, si addentra nella sua personale selva oscura, «per rendere testimonianza – così scrive – di ciò che di “misterioso” è accaduto nella mia vita».

1.08.2021 Forlì – RACCONTO di Simone Pelatti con fotogallery PARADISO
Con un continuo alternarsi di monologo, musica e letture, Simone Cristicchi ha stimolato continuamente il pubblico riuscendo al contempo ad approfondire i temi trattati, sia nelle informazioni che nelle emozioni. (Con Orchestra Maderna) LINK FOTO  

Simone Pelatti 2021

29.07.2021 La Nazione – Arezzo 

“Paradiso – dalle tenebre alla luce” Lo spettacolo già sold out in programma stasera a La Verna, il viaggio di Simone Cristicchi insieme all’Oida

28.8.2021 RECENSIONE – Tgr Media LINK ARTICOLO
GUBBIO DOC FEST: La ‘ricerca della felicità’ di Simone Cristicchi incanta una Piazza Grande bagnata dalla pioggia.
La felicità in 7 briciole. Nonostante la pioggia non sia stata benevola nei confronti del nutrito pubblico eugubino accorso in Piazza Grande, la serata del Gubbio Doc Fest 2021 targata Simone Cristicchi si è rivelata estremamente coinvolgente, soprattutto dal punto di vista empatico ed emotivo, per la sinergia che si è sviluppata nel corso dello spettacolo tra palco e platea.

29.7.2021 RECENSIONE- Umbria e Cultura (Paradiso. Dalle tenebre alla luce) LINK ARTICOLO 

Un’esperienza artistica e teatrale coraggiosa e insolita per un tempo che sembra godere soprattutto di noie effimere e di smarrimento.

 “Il teatro deve essere testimonianza- conclude Cristicchi- e prendersi l’incarico di ricordare che siamo fatti per le stelle può forse essere l’impegno che con questo spettacolo mi sono preso di ricordare”

27.07.2021 PREMIO A Cristicchi il premio “San Matteo d’oro” dell’associazione Arco di Castruccio «Mi sono sentito preso per mano – ha raccontato il vescovo di San Miniato, monsignor Andrea Migliavacca, che ha consegnato proprio a Cristicchi il premio – in questo spettacolo dalle tenebre alla luce e sono rimasto colpito dalla ricerca sincera di un artista che pone delle domande in un momento in cui nessuno se le pone più».

Su Il Sussidiario.net di Davide Giancristofaro Alberti LINK ARTICOLO

PARADISO. DALLE TENEBRE ALLA LUCE

26.07.2021 INTERVISTA video e RECENSIONE su Avvenire, di Angela Calvini «La nostra vita è un grande mistero che un giorno ci sarà rivelato. È questo che sembra dirci con la forza immutata delle sue parole Dante.» LINK ARTICOLO E VIDEO

L’incontro con Dio non può però non essere affidato alle parole inarrivabili di Dante: il cantautore spiega e recita a memoria con sorprendente densità tutto l’ultimo canto del Paradiso preceduto dalla preghiera di san Bernardo alla Vergine Maria trasformata in un dolce inno. Inevitabile la standing ovation.

25.07.2021 RECENSIONE – La Nazione  LINK ARTICOLO

Pisa Il “Paradiso” seduce il pubblico della prima. Successo dello spettacolo e della tradizionale serata organizzata da Fondazione Crsm e Credit Agricole per la Festa del Teatro

24.07.2021 RECENSIONE – La Nazione.

Cristicchi “canta” il Paradiso di Dante e trionfa. Standing ovation a san miniato LINK ARTICOLO 

23.07.2021 INTERVISTA – Style Magazine Corriere della Sera, di Maria Lucia Tangorra LINK ARTICOLO

La vita di ogni essere umano è un viaggio di ritorno verso l’infinito, verso questi punti luminosi che, in fondo, non sono così lontani da noi perché li abbiamo dentro.

22.07.2021 RAI TGR TOSCANA di Francesco Tei, montaggio di Marco Pratovecchi
“Caro Dante”: Cristicchi alla Festa del Teatro. Sul palco di piazza del Duomo presenta “Paradiso – dalle tenebre alla luce”, ispirandosi all’ultima cantica della Divina Commedia LINK SERVIZIO (video)

21.07.2021 RASSEGNA & FOTO su Il Cuoio in Diretta LINK ARTICOLO
Cristicchi a San Miniato, il benvenuto del sindaco e del governatore Giani. Sarà in scena in piazza Duomo con lo spettacolo “Paradiso – Dalle tenebre alla luce”

16.07.2021 INTERVISTA a cura di Nicoletta Pasqualini per Sempre News (libro Happy Next – alla ricerca della felicità). Simone Cristicchi Ho scoperto dove abita la felicità! In un libro apre la sua finestra personale sull’infinito alla ricerca della felicità. E ci racconta cosa ha scoperto. LINK ARTICOLO

Come hai trasformato le difficoltà in opportunità?

«È stato un percorso naturale. Non ho avuto maestri che mi hanno illuminato il cammino. Sono stato io, con il mio istinto, a crearmi questa via d’uscita dal dolore, l’essere è spinto poi al miglioramento, all’evoluzione. Le sue ferite possono brillare e possono diventare delle medaglie al valore.»

14.07.2021 INTERVISTA a cura di Daria Capitani per l‘Eco del Chisone

9.07.2021 INTERVISTA a cura di Caterina Bonetti per Gli Stati Generali LINK ARTICOLO
IL PARADISO SECONDO SIMONE: IL NUOVO SPETTACOLO DI SIMONE CRISTICCHI

Questo è uno spettacolo di impegno civile, al quale non mi sottraggo in prima persona. 

Non rappresento qualcun altro in scena, un personaggio, ma sono io, Simone, bambino, ragazzo, adulto, che cerco di compiere un percorso pieno di domande, condividendole col pubblico. Con poche risposte. […] La questione centrale è legata a una constatazione, ovvero quanto il procrastinare a una possibile vita dopo la morte l’eventuale premio del paradiso, ci deresponsabilizzi dal cercarlo qui e ora, dal contribuire a indagare e costruire le possibilità di eden terrestre. Perché dovremmo rimandare a un “dopo” d’incertezza l’esperienza di qualcosa a cui tendiamo con tanta forza? Noi dobbiamo avere coscienza del fatto che è nostra responsabilità costruire un paradiso terreno, con chi ci circonda, realizzando felicità dove possibile e contribuendo a spargere frammenti di luce.

8.07.2021 RECENSIONE del libro ‘Happy Next’ di Rose Marie Boscolo per La Voce e il Tempo.

Libro, scritto con penna chiara, sincera, fluida e raffinata e con grande capacità di analisi, fa penetrare il lettore in un mondo magico e salvifico, fatto di emozioni, storie, personaggi e riflessioni.

Termina con interviste ad amici, persone vere, molto diverse fra loro ma con grandi emozioni, sentimenti e idee che si accompagnano all’autore in una girandola di pensieri, ricordi e testimonianze profonde. Ognuno di questi amici da’ una sua personale interpretazione della parola e del senso della Felicità, proponendo al lettore diversi spunti di riflessione, in uno “scavare dentro” ininterrotto, ma mai noioso o angosciante, anzi… Un percorso che allarga e alleggerisce il cuore, che fa bene all’anima e offre diverse soluzioni come balsamo protettivo per lenire il dolore o l’inquietudine. Un libro contenitore, un juke-box dell’anima, un procedere dal buio verso la luce e che parla dentro sintonizzandosi sulle frequenze della vita.

1.07.2021 INTERVISTA a cura di Alessandra Bernocco, per Ideaweb LINK ARTICOLO 

C’è stata una fase della mia vita in cui sarei potuto finire in un centro di igiene mentale.

18.06.2021 Su Corriere della Sera, Elisabetta Sgarbi racconta com’è nata la mostra del cantante e artista che La Milanesiana porta da mercoledì alla Reggia di Venaria: «In queste opere il dialogo con la natura è armonico, improntato alla osmosi più che al conflitto. Cos’altro può essere la felicità se non, almeno, il tentativo di una armonia tra gli elementi del cosmo?» LINK ARTICOLO

La Milanesiana. Ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi 

20.06.2021 RECENSIONE – Musica, Lo chiederemo agli alberi a Livorno, rassegna ‘Scenari di quartiere’. Per LivornoSera.it di Valeria Cappelletti. LINK ARTICOLO

Un’ora di pura poesia, canzoni che fanno riflettere, che parlano al cuore delle persone, che raccontano di sentimenti e di emozioni.

 

15.06.2021 INTERVISTA – Il Giornale, di Paolo Giordano LINK ARTICOLO 

Cristicchi si fa in tre: “Il teatro e i disegni dopo il libro sulla felicità”. L’artista espone a “La Milanesiana” le opere firmate adesso e quelle giovanili. Poi il tour

PRESS / PODCAST PRECENDENTI GIUGNO 2021 IN ARCHIVIO